ariano irpino

Città di Ariano Irpino Comune capofila
distanziatore.gif (43 byte)
Piano di Zona per lo Sviluppo Sociale dell'Ambito Territoriale A1
 
Protocollo d'Intesa per la Realizzazione di un Sistema Integrato di Interventi e Servizi Sociali
nell’Ambito Territoriale del Piano di Zona Sociale A1
Legge 8 novembre 2000, n. 328 - Delibera G.R. Campania 4 maggio 2001, n. 1824

Il Gruppo Tecnico del Piano di Zona per lo Sviluppo Sociale dell’Ambito Territoriale A1
(GTP A1)

I Comuni di

unitamente alla  Provincia di Avellino,  alla Comunità Montana dell’Ufita, alla Comunità Montana del Terminio Cervialto  e all’ASL AV1

 

PREMESSO

Che spettano al Comune tutte le funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale, precipuamente nei settori organici dei servizi alla persona e alla comunità, dell’assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico, salvo quanto non sia espressamente attribuito ad altri soggetti dalla legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze;

Che il Comune, per l’esercizio delle funzioni in ambiti territoriali adeguati, attua forme sia di decentramento sia di cooperazione con altri Comuni e con la Provincia;

Che ai sensi del comma 2 dell’art. 19 del decreto legislativo 267/00 “La Provincia, in collaborazione con i Comuni e sulla base di programmi da essa proposti, promuove e coordina attività nonché realizza opere di rilevante interesse provinciale sia nel settore economico, produttivo, commerciale e turistico, sia in quello sociale, culturale e sportivo;

Che la Legge Quadro 328/00 e le linee guida regionali attribuiscono alla Provincia un ruolo di affiancamento, tutoraggio e formazione, nella predisposizione dei Piani di Zona Sociali demandando ai Comuni il ruolo di:

Che in tale BURC è stato individuato l’Ambito territoriale N. A1comprendente i 29 Comuni rientranti nei Distretti Sanitari n. 1, n. 2, n. 6 e n. 7;

 

CONSIDERATO

Che si rende necessaria la sottoscrizione del presente protocollo di intesa al fine di creare la giusta cooperazione e concertazione tra gli Enti per :

  1. migliorare il sistema di protezione sociale per le aree più deboli, in particolare l’infanzia e l’adolescenza a rischio, gli anziani, i tossicodipendenti, i portatori di inabilità fisiche e psichiche, ecc;

  2. promuovere azioni di formazione e di formazione/intervento per giovani disoccupati e soggetti svantaggiati;

  3. realizzare programmi di sistema legati ad una pianificazione territoriale dei servizi alla persona integrati con altre misure vitali del territorio quali lo sviluppo produttivo, l’ambiente, la cultura e la formazione professionale.

 

PRESO ATTO

Che il presente protocollo di intesa si propone di individuare le procedure per regolamentare e facilitare condivisioni di responsabilità e sinergia fra i soggetti che, ai sensi della legge 328/00, devono realizzare nell’Ambito territoriale un sistema integrato, di interventi e servizi socio sanitari, proponendosi innanzitutto di regolare l’avvio di questo processo attraverso la predisposizione di un Piano di Zona Sociale;

Che lo stesso protocollo costituisce l’atto preliminare per la predisposizione di una programmazione sociale che deve essere improntata a:

Che nella seconda riunione del Coordinamento Istituzionale, tenutasi presso il Comune di Ariano Irpino, in data 2.8.2001, è stato individuato quale Comune capofila il Comune di Ariano Irpino;

 

RITENUTO

Che per la concreta realizzazione di tale programma occorre individuare uno strumento normativo efficace che consenta, in tempi brevissimi, di interpretare concretamente le esigenze del territorio in termini di occupazione e servizi sociali;

Che tale strumento normativo può essere l’Accordo di Programma, il quale, come recita l’art. 34 del decreto legislativo 267/00 disciplina ”la definizione e attuazione di opere, di interventi o di programmi che richiedono, per la loro completa realizzazione, l’azione integrata e coordinata di Comuni, Province e Regioni(…) o comunque di due o più soggetti predetti (…) per assicurare il coordinamento delle azioni e per coordinare i tempi le modalità, il finanziamento e ogni altro connesso adempimento”;

Che il Piano di Zona Sociale, attraverso un procedimento di programmazione sociale caratterizzato da un’ampia partecipazione di tutti gli attori sociali presenti sul territorio, dovrà individuare:

la tipologia dei servizi e le priorità di intervento;

 

Stabiliscono e ribadiscono che:

  1. Il Comune di Ariano Irpino, quale Comune Capofila dell’Ambito territoriale A1, sovrintende ai lavori del Coordinamento Istituzionale e costituisce la tesoreria unica rispetto alla amministrazione dei fondi previsti per la redazione del Piano.   A tal fine, Esso avrà cura di istituire appositi capitoli di spesa distinti per argomenti che andranno amministrati secondo le modalità stabilite dal Coordinamento Istituzionale in conformità con le direttive regionali. Esso provvede, inoltre, sulla base delle direttive del Coordinamento Istituzionale, di cui al successivo punto 3 e nel rispetto della normativa vigente, anche con affidamento di incarichi a terzi, alla stipula di convenzioni ed alla definizione delle collaborazioni con Enti, Organizzazioni, Cooperative e altri soggetti privati per le attività necessarie alla definizione del piano.

  1. Il Coordinamento Istituzionale, che sceglie qual referente politico l'Assessore pro tempore alle Politiche Sociali del Comune di Ariano Irpino, dott. Antonio Ninfadoro, si riunirà presso la sede municipale del Comune di Ariano Irpino ed avrà una Segreteria che opererà presso la sede del settore Servizi sociali e culturali del predetto Comune.

  1. Il Coordinamento Istituzionale predisporrà a breve un apposito regolamento di funzionamento al fine di:

    • definire le modalità di partecipazione dei soggetti di cui all’art. 1, comma 4, della legge 328/00 e di coordinamento con gli altri soggetti del territorio;

    • stabilire le modalità di redazione ed approvazione del Piano di Zona Sociale, inclusa l’indicazione delle modalità di elaborazione di esso da parte del GTP;

    • approvare gli accordi interistituzionali e definire l’integrazione socio-sanitaria e il raccordo con le altre politiche territoriali per l’istruzione, la formazione, i trasporti, la pianificazione urbana e l’inserimento lavorativo;

    • individuare le modalità di funzionamento e le competenze del GTP che – composto da personale individuato dalle Pubbliche Amministrazioni/Enti facenti parte dell’ambito territoriale e da professionisti esterni competenti in materia di programmazione sociale nelle aree specifiche d’intervento previste dalla legge 328/00 – ha il compito di progettare e coordinare le analisi e le ricerche propedeutiche alla definizione del Piano di Zona Sociale, curare i lavori di raccolta e di coordinamento dei progetti, nonché garantire le attività di monitoraggio, verifica e valutazione ex ante, in itinere e ex post delle attività;

  1. la quota che ciascun Comune dell’ambito territoriale riserverà sul capitolo spese sociali per l’avvio, l’organizzazione e il coordinamento delle attività connesse all’elaborazione del Piano di Zona Sociale non sarà inferiore a lire 800 per abitante;

  1. per la progettazione, elaborazione e predisposizione del suddetto Piano, accanto a risorse proprie, sarà richiesto il sostegno finanziario della Provincia, della Regione, del Ministero competente e delle Risorse Comunitarie;

  1. il lavoro già realizzato e promosso dalla Provincia di Avellino unitamente ai Comuni viene fatto salvo ed adeguato a quanto previsto dal presente protocollo di intesa, dal regolamento del Coordinamento Istituzionale e dalle linee guida della 328/00;

Il GTP avrà sede presso il Comune di Ariano Irpino e si riunirà, in via ordinaria, con cadenza periodica da definire successivamente sulla scorta delle competenze assegnate, e naturalmente, ogni qualvolta richiesto dal Coordinamento Istituzionale.

I sottoscrittori dichiarano altresì di voler dar corso alla definizione del Piano di Zona Sociale secondo quanto indicato nelle linee guida regionali approvate con delibera di G.R. n° 1824 del 04.05.2001, pubblicate sul BURC del 29.06.2001, e secondo le modalità indicate nel presente protocollo d’intesa.

Del presente protocollo di intesa sarà effettuata la presa d’atto da parte degli organi esecutivi di ciascun Ente sottoscrittore, in conformità con le linee guida regionali. Copia di ogni deliberazione sarà poi trasmessa al Comune capofila che curerà il successivo iter amministrativo con la Regione.

 

Letto, confermato e sottoscritto

Segue la sottoscrizione da parte di tutti i Rappresentanti legali del Coordinamento Istituzionale.

Ariano Irpino,  agosto 2001

 

 
HOME La Città Amministrazione Bandi Area Finanziaria Manifestazioni Cerca nel Sito Mappa del Sito
Comune di Ariano Irpino - P.zza Plebiscito | Tel 0825.875100 | Fax 0825.875147 | e-mail